Martedì, 31 Luglio 2018

Quali libri portarsi in vacanza?

Quali libri portarsi in vacanza?

Estate, tempo di vacanze, relax e divertimento.

Nel mio caso è anche tempo da dedicare alla lettura, approfittando dei momenti liberi per scoprire qualche nuovo autore e per dedicarmi ai libri acquistati durante l’anno e riposti in libreria in attesa di poterli leggere.

Ma quali sono i libri ideali da portare in vacanze sotto l’ombrellone o, come nel mio caso, su una panchina in un bosco?

Non credo esista una risposta valida per tutti perché ognuno di noi ha gusti e passioni diverse, però posso indicarti quali sono i miei libri preferiti, quelli che conservo e che rileggo sempre volentieri.

 

crais

Resisto dunque sono - Pietro Trabucchi
Ho scoperto Pietro Trabucchi tanti anni fa durante un’intervista televisiva con Giovanni Storti e sono subito rimasto colpito dalla sua visione della vita e dello sport. Psicologo appassionato di sport di resistenza negli anni è stato psicologo della Squadra Olimpica Italiana di Sci di Fondo, delle Squadre Nazionali di Ultramaratona e della Squadra Olimpica di Canottaggio, oltre ad aver partecipato in prima persona a ultratrail e corse in condizioni estreme.
“Resisto dunque sono” è il suo primo libro dove descrive che cos’è la resilienza e, attraverso la testimonianza di diversi “campioni” di resilienza, spiega come convivere con lo stress e come allenare la propria resistenza per ottenere risultati migliori.

 

crais

Se ti abbraccio non aver paura - Fulvio Ervas
La vera storia di Franco e Andrea Antonello, padre e figlio che a dispetto della malattia di Andrea, a cui è stata diagnosticata una forma di autismo all’età di due anni, sono i protagonisti di un viaggio coast to coast negli Stati Uniti e nell’America del Sud dal quale torneranno entrambi cambiati.
Un libro a tratti commovente che mi è rimasto dentro e mi ha portato a leggere anche “Sono graditi visi sorridenti” l’autobiografia di Franco e Andrea.
Franco Antonello è il fondatore dell’impresa sociale “I bambini delle fate” che fornisce supporto economico a progetti sociali attraverso il coinvolgimento di imprenditori e aziende.

 

crais

Non dire gatto - Giovanni Trapattoni e Bruno Longhi
L’autobiografia di Giovanni Trapattoni, prima da giocatore e poi da allenatore di calcio.
Ho trovato questo libro in biblioteca e l’ho preso in prestito per curiosità, ma ne sono subito rimasto colpito. Attraverso la sua vita si ripercorrono 60 anni di vita italiana calcistica e non, con numerosi aneddoti e molta autoironia.
A prescindere dalla fede calcistica o dall’interesse o meno verso il calcio la biografia di Trapattoni è da leggere perché mette in primo piano il suo stile di vita sia da giocatore che da allenatore, un esempio di come la costanza e il lavoro pagano sempre.

 

crais

Il paradiso degli orchi - Daniel Pennac
Il primo romanzo di Pennac che narra le gesta di Benjamin Malaussène e della sua eccentrica famiglia.
Questo libro mi è stato prestato circa vent’anni fa da un collega ma dopo averlo letto e restituito al legittimo proprietario sono subito corso ad acquistarne una copia e così ho fatto anche per i tre libri successivi, sempre incentrati sul personaggio di Malaussène, eroe contemporaneo che vive facendo il “capro espiatorio” in un grande magazzino di Parigi.
Anche se ormai ho perso il conto delle volte che l’ho riletto è sempre un piacere immergersi nel mondo surreale creato da Pennac e fare nuovamente conoscenza con i tanti personaggi che affollano questo romanzo.

 

crais

Il dono dell’imperfezione - Alessandro Chelo
Un libro arrivato in modo inaspettato, regalo di benvenuto ad un evento al quale ho partecipato lo scorso anno.
Alessandro Chelo, uno dei migliori coach italiani, spiega in questo libro come riconoscere e accettare i propri limiti per trasformarli in punti di forza. L’autore, che descrive in più passaggi la sua esperienza personale, insegna come modificare il proprio comportamento rinunciando ad inseguire la perfezione assoluta e concentrando la propria attenzione sui propri difetti per trasformarli in opportunità di crescita.
Un libro che consiglio a tutti per guardarsi in modo diverso.

 

crais

Un giorno, viaggiando… The Lonely Planet story - Tony e Maureen Wheeler
La vera storia dei fondatori della casa editrice Lonely Planet, specializzata in guide turistiche.
Il racconto inizia narrando il loro incontro e la decisione di intraprendere un viaggio attraverso l’Asia fino all’Australia al termine del quale scriveranno e pubblicheranno la loro prima guida. Dopo il primo viaggio insieme ne seguiranno molti altri, seguiti dalle relative guide, che porteranno la coppia a creare una casa editrice indipendente che in breve tempo diventerà la specialista assoluta per il settore viaggi.
Una biografia a metà tra la vita di coppia e la vita imprenditoriale, dedicato a tutte le persone che amano viaggiare.

 

crais

L.A. Killer - Robert Crais
Robert Crais è il mio autore di thriller preferito. Adoro ogni suo libro, specialmente quelli con protagonisti Elvis Cole e Joe Pike, due personaggi molto diversi tra loro ma perfettamente complementari. In ogni pagina traspare l'esperienza di Crais come sceneggiatore di serie televisive di successo come Miami Vice.
Il mio consiglio è di leggerli tutti ma se non hai abbastanza giorni di vacanza ti consiglio di cominciare da L.A. Killer, un libro capace di tenerti incollato dalla prima all’ultima pagina grazie ad una narrazione veloce, con dialoghi serrati e continui colpi di scena.

 

crais

Correre è un po’ come volare, conversazioni con Marco Olmo - Franco Faggiani
Questo libro non si trova facilmente in giro, specie la prima edizione in mio possesso che ho ricevuto direttamente dalle mani di Marco Olmo.
Per chi non lo conoscesse Olmo è uno dei più forti ultramaratoneti italiani, unico ad aver vinto per due anni di seguito l’Ultra Trail de Mont Blanc (170 km con più di 10.000 di dislivello positivo) e ad aver partecipato (e in diversi casi vinto) ultra maratone in tutto il mondo.
Un libro che racconta non l’atleta ma l’uomo, di cui mi ha colpito la straordinaria umiltà, e nel quale grazie alle conversazioni con Faggiani emerge il profilo di una persona schiva, votata alla fatica e che ha fatto della corsa la sua occasione di riscatto.

 

Se invece hai deciso di approfittare delle vacanze per accrescere la tua formazione ci sono un paio di libri che mi sento di consigliarti.

 

crais

Fai di te stesso un brand. Personal branding e reputazione online. - Riccardo Scandellari
Il libro di Riccardo Scandellari è un vero e proprio concentrato di suggerimenti e nozioni utili per creare o perfezionare la propria reputazione digitale.
Molto scorrevole e di facile comprensione anche per persone inesperte, il volume spiega, tra le altre cose, come utilizzare al meglio siti web, blog e social network per definire il personal branding e per migliorare la propria reputazione digitale.
I due capitoli che ho apprezzato di più sono quello dedicato ai contenuti, indispensabile per una persona che vuole iniziare a comunicare in ambito digitale, e quello dedicato al network dove l’autore spiega perché è importante creare una rete di contatti e come comportarsi nelle pubbliche relazione online. A mio parere è un libro indispensabile per chi vuole comunicare in ambito digitale.

 

crais

Don’t make me think - Steve Krug
Questo libro è un punto di riferimento per l’usabilità dei siti web già da diversi anni e nell’ultima versione è stato “rivisto” integrando una sezione dedicata al web design per dispositivi “mobile”.
Suddiviso in vari capitoli, dedicati ad altrettanti argomenti, il libro di Krug a una prima lettura scorre molto veloce grazie allo stile dell’autore e lascia perplessi per “l’ovvietà” di certe nozioni che sembrerebbero scontate. Poi, rileggendo il libro con più attenzione per estrapolare i concetti chiave, si comprende che anche le ovvietà sono importanti da ricordare perché, in quanto tali, vengono spesso dimenticate in fase di progettazione dando vita a siti poco usabili.

 

crais

Come promuovere la tua attività sul web senza pubblicità - Alessio Beltrami
L’ultima fatica di Beltrami, uno dei massimi esperti di content marketing in Italia, è un condensato di soluzioni per aumentare la propria visibilità a zero budget o quasi.
Il libro è suddiviso in cinque capitoli dedicati a contenuti, social media, siti web, email marketing e marketing offline, ognuno con diversi suggerimenti per promuovere un’attività online.
Ho apprezzato particolarmente la parte riservata ai social media dove, lo ammetto, la mia presenza online ha notevoli margini di miglioramento… grazie a questo libro adesso ho le idee più chiare su dove e come agire.

 

É vero, i libri sono tre e non due, ma l’ultimo libro di Beltrami non era previsto.

Ho ricevuto il libro la settimana scorsa e, complice una mezz’ora di tempo libero, ho deciso di dare subito un’occhiata. Dopo poche pagine ho capito che avevo per le mani uno strumento importante per chi ha bisogno di aumentare la propria visibilità (o quella della propria azienda o attività) e quindi dovevo assolutamente inserirlo nei miei consigli di libri per la formazione.

E tu? Quali sono i libri che ti porterai in vacanza questa estate o che conservi a portata di mano in libreria?

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e raccontami quali sono i tuoi libri preferiti, non vedo l'ora di leggerli anch’io.

Luca Giavara

La colonna sonora di questo articolo è:
Run DMC - Tougher Than Leather

Ti è piaciuto quello che hai letto? Non perderti i prossimi articoli.
Con l'iscrizione alla mia newsletter, riceverai i prossimi articoli direttamente in email e avrai subito in regalo la mia guida "Le 10 regole per un utilizzo corretto dei colori nel web".

Iscriviti alla newsletter